Monday, February 14, 2011

morte quotidiana

come un balbuziente salgo su questo palco
con le palpebre chiuse vedo un chiarore

colui che aveva perso la voce
ora ha la voce del suo pubblico fedele

ma non tutti hanno tale fortuna

Se tu fai una cosa, sta succedendo,
se credi che qualcun altro la stia facendo, non sta succedendo.


perche la ruota gira sul ghiaccio ma non va avanti
e chi ci guida e un pupazzo furbo con tante amanti
amanti o popolo con la bandiera insanguinata
compriamo pezzi di carne di animale ma vediamo solo la grigliata

e un pezzo di morte quotidiana
che cerchiamo ogni giorno
invece di abituarci al bene
ci stoppiamo lo stomaco di sonno

le stagioni sono passate cosa verrà ora?
non sopportiamo le rinascite
ma non possiamo farne a meno

No comments:

Post a Comment